Recycled art scultura WANDERER in legno riciclato

 38,00

Lavoro sulla meraviglia, sulla fascinazione attraverso l’ironia, che si risolve in opere che hanno per protagonisti animali, mostri e creature oniriche e fiabesche, fatte d’inchiostro e colore acrilico o che prendono corpo con il legno.

1 disponibili

Descrizione

Recycled art scultura WANDERER in legno riciclato

Cristiano Mancini è nato a Velletri in provincia di Roma nel 1978. Disegna, scarabocchia, colora, dipinge praticamente da sempre. Dopo il diploma di Arti applicate, nel 2000, inizia a dipingere ad olio e successivamente scopre il colore acrilico. Si è laureato alla facoltà di Lettere e Discipline dello Spettacolo all’Università “La Sapienza” di Roma. Nel 2010 ha lasciato il suo lavoro di educatore in asilo nido per dedicarsi completamente alla sua ricerca pittorica. Ha esposto i suoi lavori in diverse mostre personali e collettive.

I “Pattern”  sono  punti di arrivo stilistici di una ricerca molto lunga, che man mano si è andata definendo e ha attraversato parecchie fasi. Faccio un po’ fatica a definirla vista la sua natura molto spontanea e quasi casuale. A volte può essere intesa come una “nuova pelle” degli elementi più concreti che rappresento (come gli animali), mentre a volte diventa invece una sorta di movimento o luce interiore. Prima queste macchie erano qualcosa di geometrico, schematico, ma poi hanno preso vita da sole, esprimendosi attraverso la loro molteplicità. Fatto sta che queste forme spontanee di colore stratificato mi permettono di raccontarmi delle storie, illustrarmi delle situazioni anche intime che magari sto vivendo in quel momento, che poi, in seguito, agli occhi delle persone che guardano, acquistano tutt’altro significato. Per questo rimangono molto ambigue e leggibili su diversi piani. Lo scopo è quello di far “smarrire” lo spettatore in questo affollamento e fargli cercare una via d’uscita, con la sua rappresentazione personale.

Cristiano Mancini

 

Informazioni aggiuntive

Artisti e Linee Prodotto

Materiale