Massimi Minimi è la realizzazione delle passioni e delle aspirazioni dei due fondatori  e del loro progetto per la realizzazione di una casa-atelier: “Casa Vittoria”. La costruzione nasce il 6 agosto del 2010 sui resti di un vecchio stabile del dopoguerra, quando gli ultimi granelli di calce idrata ne hanno definito l’intonaco tanto atteso: bianco candido! l’effetto desiderato. Dopo aver custodito le gioie, le aspirazioni ed i sogni della nostra famiglia, per gioco o per diletto diviene un luogo di trasformazione delle uve locali. Stanca ed ubriaca, con il passare degli anni, ha preferito abdicare ed essere trasformata nell’attuale spazio dedicato alle arti applicate: Massimi  Minimi.

 

Un luogo del pensiero creativo, della cultura artigiana e della contaminazione del bello, dove ricercare e trovare soluzioni innovative ed originali, di natura “sartoriale”. Professionalità e innovazione, passione innata per gli oggetti che emozionano, che fanno la differenza per qualità e pregio estetico, sono messe a disposizione di un pubblico eterogeneo e sensibile al metodo artigianale.

Dare forma ad un’idea, ad un progetto dal sapore particolare ed unico, l’attenzione e la cura dei dettagli, l’utilizzo di materiali ecocompatibili, che si tratti di una nuova costruzione, di una ristrutturazione, di un arredo… è la mission di Massimi  Minimi.

 

Un ringraziamento ai follower di famiglia che, come una perfetta squadra, contribuiscono sempre con il loro aiuto alle evoluzioni dei tempi.