M M Architettura

Architettura – una tensione naturale – un bisogno – ti chiede di tornare

Se ci chiedessero di descrivere  con un’immagine cosa è per noi l’architettura sceglieremmo quella di una stanza con tanti fogli di carta “appallottolati” e sparsi a terra, perché rende bene l’idea del processo “creativo” che porta al progetto architettonico, che passa

attraverso innumerevoli studi e ricerche per dare forma e sostanza e vita  ad un’idea.

Trasformare il pensiero in un  disegno,  in uno spazio, che abbia un suo carattere che riesca

a  «commuovere».

Un gioco di equilibrio, di contaminazioni e di interpretazioni che coinvolge ambiti diversi e

competenze specifiche intimamente legate al luogo dove sorgeranno e alle persone che le

abiteranno.

Un segno, una linea, una forma, una  luce che racchiudono l’essenza di un viaggio a volte

controcorrente perché  sono il processo creativo di trasformazione di un’immagine e di

un’idea in realtà, di una sensazione in emozione , perché  l’architettura suscita emozioni, ti

fa bene o ti fa male ma mai ti lascia indifferente.

Se deciderete di affidarVi a Massimi Minimi, questo sarà il ns approccio: una chiacchierata

per  conoscerVi,  per comprendere  le Vs esigenze,  quali sensazioni ed emozioni ricercate al

fine di collaborare con Voi e realizzare il Vs progetto su “misura” e di qualità.